Come Scegliere il Nome a Dominio Perfetto per il tuo Sito Web

Quando andiamo a creare un sito web dobbiamo assegnargli un nome. O per essere più precisi un Nome a Dominio.

Il nome a dominio non è altro che l’indirizzo del nostro sito. Esattamente come per un’abitazione le persone possono venirci a trovare conoscendo il dominio del nostro sito.

Il nome a dominio di Alessia Design per esempio è: www.alessiadesign.com.

Ri-propongo il video creato per Ladies4work insieme alla mia collega Giorgia che spiega dettagliatamente cos’è un nome a dominio e come ottenerlo:

Quanto costa un nome a dominio?

costo nome a dominio

Come già spiegato anche nel video un nome a dominio costa mediamente sui €10 euro l’anno a seconda del tipo di estensione scelta.

Le estensioni disponibili sono tantissime e si dividono in 3 macro gruppi:

  • Estensioni geografiche
  • Estensioni generiche
  • Estensioni specifiche

Le estensioni di dominio più famose è utilizzate al momento sono: .com, .net, .org, .biz, .name, .info, .eu e .us. Per il mercato italiano c’è l’estensione .it (estensione geografica).

Metriche di Valutazione di un Nome a Dominio

nome a dominio

Per poter comprendere il valore di un nome a dominio esistono alcune metriche fondamentali da considerare:

1. L’anzianità

Matt Cutts (ingegnere di Google) ha più volte affermato che non c’è nessuna prova che Google utilizzi l’anzianità della registrazione come fattore di posizionamento. Ma c’è un altro fatto da considerare: un dominio anziano potrebbe aver generato molti contenuti unici e aver ricevuto diversi backlink negli anni.

Questo è molto importante perché facilità la scalata dei motori di ricerca e aiuta a posizionarsi più velocemente.

I nomi a dominio già registrati hanno costi differenti che possono arrivare anche a 1-2 milioni di dollari!


Per approfondire: la classifica dei nomi a dominio più costosi »


2. Semplicità

La semplicità di un nome a dominio è molto importante.

Il nome a dominio dovrebbe essere semplice da pronunciare e ricordare.

Per verificare la sua semplicità puoi fare una prova con il telefono. Chiama un tuo amico/parente/conoscente e suggeriscigli di visitare un sito. Digli il nome e vedi se capisce al primo colpo. Se non capisce o se devi fargli lo spelling significa che il nome è troppo complicato.

3. Una sola parola

Nomi a dominio composti da una sola parola hanno un valore molto alto.

Anche in questo caso Matt Cutts ci ricorda che la lunghezza non incide nel posizionamento, ma sicuramente i domini composti da una sola parola sono facilissimi da ricordare.

Prova a pensare a quanto possa valere il nome a dominio www.caffe.it.

4. Keywords nel nome

Scegliere il nome a dominio con una o più parole che richiamano il tipo di attività svolta può aiutare parecchio, soprattutto quando riceviamo link in entrata da altri siti.

Se stiamo costruendo un sito per un bar di Roma sarebbe interessante riuscire a trovare il nome a dominio che abbia almeno una delle due keywords principali – “bar” e/o “Roma” – e il nome del nostro locale (es. “www.artcafferoma.it“).

5. Traffico naturale

Alcuni nomi a dominio portano traffico naturale solo per il nome da cui sono composti. Per questo è importante scegliere un dominio con le keywords giuste.

Gli utenti potrebbero digitare nella barra degli indirizzi il nome del dominio senza conoscerlo direttamente. Per logica potrebbero pensare che il locale di cui hanno sentito parlare abbia lo stesso nome per il sito web.

Strumenti di Valutazione

strumenti di valutazione

Tutte le metriche descritte sopra possono avere più o meno importanza.

Online esistono degli strumenti che possono tornarci utili per conoscere con più sicurezza il valore di un nome a dominio. Te ne consiglio alcuni:

Esitbot.com

Basta inserire l’indirizzo web di cui si vuole stimare un valore e cliccare su “Appraise“.

Oltre al prezzo potrai conoscere alcuni dati importanti come:

  • il numero di risultati di ricerca
  • Il numero di Keywords collegate
  • Google Page Rank
  • Alexa Rank

Wayback Machine

Il tipo di servizio offerto da Wayback Machine lo suggerisce già il nome: è una sorta di macchina del tempo che mostra la vita di un sito web negli anni.

Nell’archivio puoi scoprire l’evoluzione di un sito tramite immagini, testo e documenti collegati.

Website Outlook

Un altro strumento molto utile è Website Outlook che analizza ancora più nel dettaglio i dati statistici di un sito tra cui i tags html più importanti, il peso delle pagine, titolo e descrizione e le informazioni sul proprietario del sito.

Cose da Evitare quando si Sceglie un Nome a Dominio

Nella scelta del nome per il tuo sito web ci sono alcune cose che andrebbero evitate.

1. Trattini e Underscore

Molte persone fanno lo sbaglio di aggiungere trattini e underscore tra le keywords di un nome a dominio perché il nome che volevano risulta già occupato.

In questo caso consiglio di non incaponirsi e cercare un nome alternativo.

Se scopri che il nome “pincopallino.com” è già stato registrato è controproducente registrare il nome “pinco-pallino.com“. Andrebbe a confondersi con quello già esistente portando gli utenti a sbagliare e a visitare il sito concorrente.

2. Articoli e Preposizioni

Stesso discorso per gli articoli. Evita se puoi di inserire articoli prima del nome (es. ilbardigiacomo.com).

Oltre ad allungare il nome porta confusione all’utente che potrebbe omettere l’articolo e non trovare il sito.

3. Non usare nomi simili ai tuoi concorrenti

Evita di creare un nome a dominio troppo simile a quello di un tuo concorrente. Per lo stesso discorso di prima gli utenti potrebbero sbagliarsi e collegarsi all’altro sito.

Link Utili

Chiudo questo post consigliandoti un paio di articoli interessanti che ho trovato navigando sul web e che potrebbero aiutarti ad approfondire l’argomento sui nomi a dominio:

21 cose da sapere prima di scegliere un dominio web di Andrea Di Rocco
Brand e nome dominio: tutto quello che devi sapere di Riccardo Esposito


Tu che metriche usi per scegliere il nome del tuo sito web? Fammelo sapere nei commenti.

By | 2017-12-01T08:26:34+00:00 marzo 31st, 2017|Siti Web|

About the Author:

Mi chiamo Alessia e mi occupo di Grafica e Web Design. Gestisco il blog “Alessia Design” dove parlo di Web Design, Grafica e lavoro Freelance. Collaboro con un’azienda di Roma che crea Applicazioni per Smartphone e realizzo Siti Internet per piccole e medie imprese.

Leave A Comment