Plugin WordPress: lista della spesa | 25 plugin per il tuo sito su WP

lista plugin wordpress

Siamo onesti, ogni Web Designer che si rispetti e che lavora con WordPress ha una lista di plugin WordPress che reputa come i migliori in assoluto. Eppure i Plugin WordPress sono pesanti, spesso pieni di errori e a volte con referral code di dubbia provenienza.

Se c’è una cosa che devi assolutamente sapere prima di avventurarti nella realizzazione di un sito/blog con WordPress è proprio questa: più plugin aggiungi più il tuo sito sarà lento.

Certo dipende sempre da che tipo di plugin si ha intenzione di installare. Alcuni, come W3 Total Cache o WP Rocket hanno l’effetto opposto e cioè tendono a migliorare il sito comprimendo i file, gestendo il caricamento delle immagini e la cache del browser.

Fatte le dovute premesse i Plugin, se limitati, sono sicuramente di grande aiuto e permettono di aggiungere molte funzionalità indispensabili.

Anch’io ho una lista di plugin da proporti, com’era ovvio. Quindi bando alle ciance e iniziamo la ‘carrellata’.

Plugin per gestire i Social Media

social media plugin wordpress

Floating Social Bar: aggiunge una barra orizzontale con i pulsanti social preferiti. È possibile aggiungerla nei post, nelle pagine e nei widget della sidebar.

Ultimate Social Deux: è un plugin a pagamento che si può scaricare da CodeCanyon. Quello che mi ha colpito maggiormente di questo plugin è lo stile dei pulsanti e il pieno controllo su di essi. È possibile spostarli sopra, sotto o a un lato dell’articolo. Si integra facilmente con altri plugin senza generare errori ed è Multilingual.

Jetpack: questo è il mio preferito e quello che uso attualmente su questo sito. Con Jetpack si possono avere molte funzioni utili per WordPress. Ogni funzione è attivabile a tua discrezione. Tra queste c’è anche la funzione di sharing che permette di aggiungere comodi pulsante social dove vuoi tu.

Plugin per gestire la Cache

plugin wordpress cache

W3 Total Cache: un plugin gratuito per ottimizzare le pagine del sito, ridurne il caricamento, migliorando le prestazioni del server,minimizzando e comprimendo i file CSS, HTML, Javascript e feed RSS.

WP Rocket: caching delle pagine per migliorare il tempo di caricamento e rendere il sito super-veloce (aumentando le conversioni su Google), caricamento immagini su richiesta, compressione dei file statici, codice pulito e facilmente gestibile per eventuali modifiche.

Plugin per il Marketing

plugin wordpress marketing

LeadIn: con questo plugin puoi monitorare il comportamento dei tuoi visitatori, creare moduli popup per catturare nuovi iscritti alla newsletter, gestire i contatti, sapere da dove provengono e quante volte sono tornati a visitare il sito.

Rapidology: plugin gratuito che aiuta a far crescere la tua mailing list fornendoti moduli d’iscrizione in più di 100 modelli differenti, ottimizzati per smartphone e tablet, facilmente configurabili e con un tool interno per controllare le statistiche.

OptinMonster: anche in questo caso è possibile creare moduli d’iscrizione all’email tramite drag & drop scegliendo se farli apparire con popup, slide o barra laterale. Permette di costruire diversi moduli per target e pagine diverse. Possibilità di eseguire A/B Testing per capire quale stile si sposa meglio con gli utenti e genera più conversioni.

Plugin per creare Moduli di Contatto

modulo di contatto wordpress

WPForms: tramite questo plugin si possono creare facilmente moduli di contatto con il sistema drag & drop o scegliendo tra uno dei template consigliati. 100% Mobile Friendly. Gestisce eventuali pagamenti, donazioni e ordini online. Permette di collegare il plugin con il proprio servizio di email marketing (es. Mailchimp). Protezione anti-spam.

MailChimp for WordPress: lo stesso Mailchimp ha un plugin WordPress gratuito che permette di creare un modulo di contatto e allo stesso tempo raccogliere e aggiungere email alla propria lista.

Gravity Forms: uno dei plugin a pagamento più usati per creare Form di Contatto. Permette di creare rapidamente i moduli tramite l’editor interno. Si possono inoltre creare moduli step-by-step con barre di avanzamento che mostrano all’utente a che punto è della registrazione. Permette di limitare le registrazioni (utile se si vuole organizzare un concorso con un limite d’iscritti).

Plugin per SEO

seo plugin wordpress

Yoast SEO: uno dei plugin WordPress più famosi in assoluto. Tramite questo plugin è possibile gestire la SEO del proprio sito per creare contenuti migliori e maggiormente ottimizzati per i motori di ricerca. Permette di controllare link, meta tag, aggiungere una sitemap, modificare il file Robot e Htaccess e molto altro ancora. Ti racconterò meglio di lui in un articolo dedicato.

Linker: traccia i tuoi link in uscita fornendoti statistiche dei click ricevuti per singolo link. Permette inoltre di accorciare i link e renderli più amichevoli.

Simple 301 Redirects: questo plugin torna utile quando si esegue una migrazione massiccia e non si vuole modificare la struttura degli URL. Re-direziona i link alle nuove pagine evitando di perdere posizioni importanti nei motori di ricerca.

Questi sono i miei plugin preferiti e quelli che solitamente utilizzo nei siti che creo su WordPress (ovviamente non tutti quanti eh!). Tu quali usi? Quali sono i tuoi plugin preferiti e di cui non potresti fare a meno? 

2017-12-01T08:26:41+00:00

One Comment

  1. […] Per approfondire: I migliori plugin per WordPress » […]

Leave A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.