Come Ottimizzare le Immagini su WordPress per migliorare il Posizionamento Google

Se desideri migliorare il posizionamento su Google e utilizzi WordPress per la gestione dei contenuti devi imparare a ottimizzarlo.

Ci sono diversi accorgimenti che puoi adottare, te ne avevo già parlato in un articolo dedicato alle 10 app indispensabili per monitorare il traffico.

In questo articolo andremo a vedere come ottimizzare le immagini per la SEO su WordPress.

Preparazione di un file immagine

Le immagini sono utili per arricchire il testo e fornire un contenuto visivo agli utenti. È necessario però seguire alcune “procedure” di ottimizzazione prima di caricare l’immagine sul sito.

La prima cosa da fare è quella di ridimensionare l’immagine con le misure adatte.

Personalmente, come ti avevo già suggerito nell’articolo su Canva, preferisco dare alle mie immagini una dimensione fissa pari a 1200 x 628 px.

Utilizzo quindi l’applicazione gratuita di Canva per realizzare l’immagine da caricare sul sito. Una volta sistemata la salvo e la rinomino assegnandoli un nome.


Se non ti va di usare Canva e vuoi caricare l’immagine su WordPress direttamente dal CMS, puoi comunque ridimensionare l’immagine con l’editor di WordPress. Cerca di farla stare sotto i 1200px di grandezza. Immagini troppo grandi rallentano il sito e un sito lento rischia di essere penalizzato da Google.


Dai un nome descrittivo al file immagine creato.

Se per esempio vuoi caricare un’immagine di una mela devi assegnarli il nome corretto “mela.png” o “mela-rossa.png” ed evitare categoricamente i nomi alfanumerici che solitamente vengono assegnati alle immagini in automatico.

SEO per Immagini

ottimizzare immagini wordpress

Anche le immagini hanno delle regole SEO da rispettare che consentono di migliorare il posizionamento su Google.

Quando carichiamo un’immagine su WordPress ci viene messo a disposizione un editor dove possiamo inserire il titolo dell’immagine, la descrizione, la didascalia e il testo alternativo (Alt Text).

Titolo immagine

Di Default WordPress assegna il titolo dell’immagine basandosi sul nominativo assegnato al file immagine. Questo campo serve per intitolare la tua immagine. Quando un utente ci passerà sopra con il mouse gli verrà mostrato il titolo.

Descrizione immagine

Il campo descrizione offre l’opportunità di approfondire e aggiungere informazioni più dettagliate. Utile sia per il lettore che per il motore di ricerca per categorizzare meglio il contenuto.

Didascalia immagine

La didascalia è il testo che viene mostrato sotto l’immagine. Non ha molti risvolti lato SEO ma può migliorare l’esperienza utente fornendo dettagli aggiuntivi come: data, luogo, informazioni di copyright e altri accorgimenti tecnici.

Testo Alternativo (Alt Text)

L’Alt Text è il campo più importante. Primo perché fornisce a Google le informazioni necessarie per il posizionamento organico. Secondo perché fornisce una descrizione dell’immagine a tutte quelle persone che le hanno disattivate in fase di navigazione (connessioni lente) o per gli utenti non vedenti che utilizzano software particolari (screen readers) per la lettura dello schermo.

Anatomia di un’immagine SEO

immagine SEO per WordPress

Plugin WordPress per le immagini

Concludo suggerendoti alcuni plugin WordPress utili per migliorare ulteriormente l’ottimizzazione SEO del tuo sito.

Thumbnail Crop Position

Questo plugin è utilissimo per controllare il taglio delle immagine in miniatura. A volte quando impostiamo la miniatura di un’immagine viene tagliata male, soprattutto se l’immagine in questione è molto grande e ha larghezze diverse da quelle della miniatura.

Thumbnail Crop Position permette d’impostare il taglio corretto e posizionare l’immagine adattandola meglio alla grandezza della finestra.

Lazy Load

Lazy Load è utile invece per velocizzare il caricamento della pagina, caricando l’immagine solo quando è visibile nella finestra durante lo scorrimento del mouse.

Smush Image Compression and Optimization

Smush Image è un plugin che comprime e ottimizza le immagini caricate su WordPress. Può tornare molto utile se avete già un sito con molte immagini caricate ma non ottimizzate come suggerito in questo articolo. Un salvavita dell’ultimo momento per migliorare centinaia di immagini in pochi click.

Link Utili


E tu che accorgimenti adotti per migliorare le immagini del tuo sito? Usi programmi particolari? Scrivimelo nei commenti. 

By | 2017-12-01T08:26:36+00:00 marzo 8th, 2017|Siti Web|

About the Author:

Mi chiamo Alessia e mi occupo di Grafica e Web Design. Gestisco il blog "Alessia Design" dove parlo di Web Design, Grafica e lavoro Freelance. Collaboro con un'azienda di Roma che crea Applicazioni per Smartphone e realizzo Siti Internet per piccole e medie imprese.

2 Comments

  1. […] Ho già affrontato il discorso delle immagini in un articolo dedicato: come ottimizzare le immagini su WordPress » […]

  2. […] Ho spesso ripetuto questo concetto nei miei articoli, da come rendere più veloce un sito su WordPress a come ottimizzare le immagini per Google. […]

Leave A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.