Le 10 Cose da Fare più Importanti dopo aver Installato WordPress

Se hai seguito il mio Video Tutorial su come realizzare un Blog su WordPress in meno di 10 minuti sai anche che non è finita lì.

Una volta installato WordPress bisogna rimboccarsi le maniche e iniziare a preparare il sito per essere ben accolto dai motori di ricerca.

Primi Passi

#1 Impostazioni Generali

impostazioni generali wordpress

La prima cosa da fare è andare su “Impostazioni > Generali” dalla Dashboard di WordPress.

In questa sezione è importante fornire un titolo appropriato al sito, una breve descrizione (motto) e impostare il fuso orario corretto.

#2 Modificare Struttura Permalink

permalink wordpress

Sempre su Impostazioni seleziona la voce “Permalink” e scegli la struttura “Nome Articolo“. Puoi anche scegliere “Personalizzato” e inserire il seguente tag: /%postname%/, è la stessa cosa.

#3 Scegliere il Template

Sfoglia tra i temi WordPress o acquistane uno. Ce ne sono tantissimi disponibili online, gratuiti e a pagamento. Per i temi a pagamento ti consiglio di fare un giro su:

Una volta scelto e installato il tema di tuo gradimento ricordati di disinstallare i template inutilizzati. Occupano spazio inutile e appesantiscono il sito.

Installare i Plugin Fondamentali

Ho già realizzato tempo fa due articoli dedicati ai plugin di WordPress:

In realtà 25 plugin sono un po’ troppi da installare. I Plugin fondamentali per WordPress, a mio parere, sono 6.

#4 Impostare Akismet

akismet wordpress

Quasi tutti i siti web hanno una sezione blog/notizie e ogni articolo ha la sezione dei commenti.

Per evitare di ricevere migliaia di commenti spam (a volte arrivano in massa) è meglio attivare il plugin. Akismet è già preinstallato su WordPress, basta solo attivarlo.

Una volta attivato per funzionare devi farti dare una chiave API. Se non vuoi spendere nulla, almeno in un primo momento, scegli il piano di abbonamento Free e inserisci il codice che ti viene consegnato nel modulo delle impostazioni di Akismet.


Suggerimento: se il tuo sito è statico e non hai intenzione di gestire un blog o se hai deciso di chiudere i commenti, in questo caso Akismet diventa inutile. Ti consiglio di disinstallarlo per alleggerire un po’ il sito.


#5 BackWPup

BackWPup è uno dei plugin gratuiti più completi per effettuare il Backup di WordPress ed evitare di perdere i dati.

È sempre meglio avere un plugin che effettua il Backup del sito in automatico piuttosto che farlo ogni volta manualmente. Spesso ci si dimentica e porta via molto tempo.

Ti consiglio di dare un’occhiata all’articolo di Roberto Iacono che parla proprio di BackWPup e su come configurarlo correttamente.

#6 Yoast SEO

A mio parere questo Plugin dovrebbe essere installato di default. Yoast SEO è un plugin essenziale che permette di controllare e ottimizzare le pagine del sito per i motori di ricerca.

Una volta installato il plugin basta seguire la configurazione guidata e impostare le opzioni principali. Ogni pagina avrà poi una piccola scheda dove inserire i metatag adeguati all’argomento che si andrà a trattare.

Consiglio inoltre ti attivare le impostazioni avanzate che di default sono disattivate. Basta andare su “Funzionalità” e attivare “Pagina delle impostazioni avanzate“.

sitemap yoast seo

In questo modo si potrà creare la sitemap del sito che ci servirà in un secondo momento.

#7 Italy Cookie Choices

Da qualche anno è stata dichiarata una nuova norma che obbliga i webmaster a inserire l’informativa e il consenso per l’uso dei Cookie nel Sito Web.

Il plugin Italy Cookie Choices è facilissimo da installare e impostare. Consiglio di installarlo per evitare eventuali sanzioni.

#8 W3 Total Cache

Per velocizzare il sito è necessario installare un plugin che gestisca la cache del browser e comprima i file strutturati del sito (CSS, Javascript). Uno dei migliori plugin in questione è senza ombra di dubbio W3 Total Cache.

Per configurarlo ti consiglio di seguire la guida completa di Giuseppe Fava: come aumentare la velocità di WordPress »

#9 Google Analytics for WordPress

Google Analytics for WordPress permette d’inserire con facilità il codice di monitoraggio di Google Analytics.

Per chi ancora non lo conoscesse, Google Analytics è un servizio di Google che permette di monitorare le visite del sito: quante persone visitano le pagine del nostro sito, da dove provengono, che sistemi operativi usano, che browser, con quali query di ricerca ci hanno trovato, ecc…

Ti rimando all’articolo completo su Google Analytics che ho scritto un po’ di tempo fa: installare Google Analytics su WordPress »

Strumenti per Webmaster (Google Search Console)

Ultima cosa fondamentale da impostare è la Search Console di Google.

Utile per controllare il sito e correggere eventuali errori (pagine duplicate, errori 404, ecc…).

#10 Creare Account Search Console

Accedi alla Search Console tramite il tuo Account Google e clicca sul pulsante rosso in alto a destra con scritto “Aggiungi Proprietà“.

Ti verrà chiesto di scaricare un file da inserire nella cartella principale del tuo sito in modo da verificare la proprietà.


Consiglio di caricare entrambe le versioni del sito: sia con www davanti che senza. Una volta caricati entrambi gli indirizzo Google ti chiederà di scegliere quale impostare come preferito. Ti consiglio di scegliere l’indirizzo senza www.


Ora che hai confermato la proprietà e inserito il sito sulla Search Console devi caricare la Sitemap creata in precedenza tramite il plugin Yoast SEO.

Vai sulla dashboard di WordPress e clicca sulla voce Sitemap XML, quindi clicca sul link Sitemap XML per ottenere l’indirizzo corretto da copiare.

sitemap wordpress

Vai quindi sulla Search Console del tuo account Google e seleziona la proprietà su cui vuoi inserire la Sitemap.

Clicca su “Scansione > Sitemap” e seleziona il pulsante rosso in alto a destra con scritto “Aggiungi/Testa Sitemap“. Inserisci il link corretto e premi invio.

search console sitemap

Riepilogo Finale

Bene, ora sei pronto per riempire il tuo sito di contenuti.

Ti lascio con la Checklist finale per non perderti neanche un passaggio di quello che hai letto finora:

  1. Modificare Titolo, Descrizione e Fuso Orario su Impostazioni Generali
  2. Modificare la struttura dei Permalink
  3. Scegliere e Installare il Template
  4. Attivare Akismet con Chiave API
  5. Installare plugin per Backup
  6. Installare Yoast SEO
  7. Inserire informativa e accettazione dei Cookie
  8. Installare plugin per la cache del browser
  9. Inserire codice Google Analytics
  10. Creare account Google Search Console

E ora tocca a te: quali sono i passaggi fondamentali da fare una volta installato WordPress? Scrivilo nei commenti. 

By | 2017-12-01T08:26:36+00:00 marzo 16th, 2017|Siti Web|

About the Author:

Mi chiamo Alessia e mi occupo di Grafica e Web Design. Gestisco il blog "Alessia Design" dove parlo di Web Design, Grafica e lavoro Freelance. Collaboro con un'azienda di Roma che crea Applicazioni per Smartphone e realizzo Siti Internet per piccole e medie imprese.

One Comment

  1. Trovalost.it 26 Luglio 2017 at 16:23 - Reply

    Ottima guida! Grazie per averla postata 🙂

Leave A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.